La Società ha ricevuto nell’esercizio 2021 Il Bonus ristorazione, una misura introdotta dall’articolo 58 del decreto Agosto (D.L. 104/2020), concretamente attuato dal decreto del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali del 27 ottobre 2020, G.U. 277 del 6 novembre 2020, riconosciuta sottoforma di sovvenzione agli operatori della ristorazione a fronte oltre che di un calo di fatturato, dell’effettuazione di acquisti di specifici prodotti, nell’ottica della valorizzazione della materia prima di territorio.
Il contributo non può essere superiore all’ammontare degli acquisti documentati (da fatture o DDT) al momento della richiesta. Il contributo è di importo minimo di 1.000€ e massimo di 10.000€.
La Società ha ricevuto nell’anno 2021 l’importo complessivo di euro 10.000 come indicato anche nel Registro Nazionale Degli Aiuti di Stato (RNA).

Inoltre, ha ricevuto un finanziamento di 30.000 in data 20/04/21 dalla Banca Unicredit con Garanzia da parte del del Fondo Di Garanzia PMI (Decreto Legge 8 aprile 2020 n. 23), Ente Concedente: Banca del Mezzogiorno Mediocredito Centrale Spa, già indicato nel registro Nazionale Degli Aiuti Di Stato.

Questi contributi si aggiungono ai Contributi riconosciuti lo scorso anno e che riguardano:

Contributo previsto dall’articolo 25 del D.L. n. 34/2020, (c.d. “Decreto rilancio”), pari ad euro 3.923 erogato il 14 luglio 2020, previa presentazione di apposita istanza valida per l’attestazione dei requisiti richiesti dalla norma;
Contributo previsto dall’art. 1 DL 137/2020 (DL Ristori) pari ad euro 7.846 erogato il 10 novembre 2020, automaticamente senza necessità di presentazione di ulteriore istanza all’Agenzia Delle Entrate;
Contributo previsto dall’art. 2 DL 172/2020 (DL Natale) pari ad euro 3.923 erogato il 12 gennaio 2021 (ma di competenza dell’esercizio 2020) automaticamente senza necessità di presentazione di ulteriore istanza all’Agenzia Delle Entrate;
Credito d’imposta  locazione (Decreto Cura Italia D.L. n. 18 del 17/03/2020 (Botteghe) pari al 60% dell’ammontare dei canoni di locazione pagati nell’esercizio 2020, nel mese di marzo e pari a 2340,00 euro per l’utilizzo dell’immobile destinato allo svolgimento dell’attività sociale utilizzato in compensazione in F24  nell’esercizio 2020, senza necessità di presentazione di apposita istanza;
Credito d’imposta locazioni (Decreto rilancio articolo 28, Dl 34/2020)  pagati nell’esercizio 2020, nei mesi di aprile e maggio e pari a euro 4.680, per l’utilizzo dell’immobile destinato allo svolgimento dell’attività sociale, utilizzato in compensazione in F24 nell’esercizio 2020, senza necessità di presentazione di apposita istanza
Sospensione dei versamenti tramite F24 delle imposte e contributi del personale in scadenza nei mesi di marzo, aprile e maggio 2020 e pagati con F24 nel mese di settembre 2020;
Si precisa che tali contributi, avendo carattere generale non sono comunque soggetti all’obbligo di comunicazione ex art. 1, comma 125, della legge 4 agosto 2017 n. 124.
Tuttavia, sono stati indicati per maggiore trasparenza e completezza di informazione.